04/06/2019

Taranto, per il secondo anno di seguito,  torna ad essere  dal  4 al 9 giugno  la capitale della grande musica, con l’International Festival & Music Conference.

L’estate tarantina si apre con Medimex 2019, cinque  giorni all’insegna della musica. Incontri con gli autori, cinema, mostre, libri, mercatini della musica e naturalmente tanti concerti  e gli eventi di punta   sul main stage della Rotonda del Lungomare,  dove a 50 anni di distanza da Woodstock, lo straordinario raduno americano al quale parteciparono 500 mila persone, passato e presente saranno interpretati  da    Patty Smith per gli anni Settanta, Liam Callangher per gli Ottanta, Editors ed i Cigarettes After Sex per il presente.

<<E’ ormai un file rouge quello che lega la città dei due mari all’evento musicale e culturale estivo tra i più importanti del Mezzogiorno. C’è una parte importante di città che vive con emozione ed attesa questo evento>>, commenta Mario Raffo, presidente di Federmoda Taranto, che con Marcello Perri, presidente provinciale di FederPreziosi, e i presidenti delle delegazione Borgo, Salvatore Cafiero, e Città Vecchia, Cosimo Bisignano, sono stati tra i primi a credere che occorresse dare un segnale di benvenuto a Medimex e a chi verrà da fuori Taranto per assistere agli spettacoli. Un evento complesso, ricco di tanti momenti che nei 5 giorni   impegneranno vari  luoghi del Borgo e della Città Vecchia: l’Università  di via Duomo, l’ Istituto Paisiello,  il Museo archeologico MarTa con una grande mostra su Jimi Hendrix,  la galleria del Castello con la mostra ‘Rocks e Shots’ dedicata alle icone del rock,  i concerti liberi di  Villa Peripato.

Insomma per usare un’espressione gergale ‘tanta roba’, e soprattutto: <<Un’occasione - commenta Leonardo Giangrande, presidente provinciale di Confcommercio Taranto-  per rilanciare l’immagine di una città che sa sorridere ed essere accogliente, senza rinunciare all’impegno ed alle grandi  battaglie sui temi importanti. >>

Un’immagine che sarà riproposta nei  negozi del centro cittadino che hanno aderito al progetto ‘Confcommercio per Medimex’ :

  • vetrine ispirate al tema della  musica,  riconoscibili dal logo della manifestazione riproposto in una vetrofania (50X70);
  • una brochure informativa, stampata in 10 mila copie su orari, servizi ed altro che sarà distribuita per strada nelle principali vie delle aree urbane del commercio;
  • uno sconto del 20% (nei negozi che espongono la vetrofania e segnalati sulla brochure), per i possessori del biglietto di uno dei  tre  spettacoli della Rotonda (dal 5 al 9 giugno);
  • negozi aperti domenica 9 giugno;
  • una mostra itinerante di elaborati artistici realizzati dagli studenti del Liceo artistico Calò di Grottaglie e dalle altre sedi di Taranto, Martina Franca e Manduria, nelle vetrine dei negozi della città.

E ancora special price di promozione nei giorni 7, 8 e 9 per alcuni servizi turistici (riportati nella brochure) e naturalmente in alcuni  bar e ristoranti  – fa sapere la presidente di Fipe Bar, Francesca Intermite - menù degustazione a tema.  

<<E’ una Taranto che vuole reagire e che è consapevole di quanto sia importante cogliere la positività di eventi che possono aiutarla a sfilarsi l’abito grigio che le è stato cucito addosso, di città soffocata dalle sue tante problematiche ambientali, sanitarie ed economiche. La musica è l’occasione per riemergere e spostare l’attenzione sul tema della cultura e dei giovani che sono il nostro futuro.

In questo senso teniamo particolarmente alla collaborazione – rimarca Giangrande- con il Liceo artistico Calò e la preside Brigida Sforza che ha messo a nostra disposizione 70 elaborati artistici (ceramiche, olii ed acrilici su tela, grafica) ispirati alla musica e alla cultura del rock, realizzati dagli studenti delle quattro sedi del Liceo. Le opere sono esposte nelle vetrine dei negozi che hanno aderito al nostro invito a far più belle le vie dello shopping. Ci piace l’idea che chi verrà a Taranto possa trovare una città disponibile, aperta, solare ed accogliente. I negozi sono il front line della città e per questo abbiamo invitato i commercianti a dare riconoscibilità ed identità alle vetrine delle vie del commercio. Un invito al quale hanno risposto in tanti.

 Infine, un grazie particolare – conclude Giangrande- a Cesare Veronico, coordinatore di Puglia Sounds e motore di Medimex, con il quale abbiamo avviato qualche mese fa i primi contatti e che da subito è venuto in Confcommercio per incontrare i rappresentanti delle nostre categorie del commercio e del turismo.  Ne è nata una sintonia ed una proficua collaborazione che auspichiamo possa crescere anche in futuro e dare risultati sempre migliori per la città. >>