Proseguono gli incontri tra l’Amministrazione comunale di Taranto  e le delegazioni territoriali Confcommercio sui temi inerenti le problematiche delle   aree urbane  a vocazione commerciale.

Il nuovo focus è su Tre Carrare Solito, uno dei quartieri cittadini più popolosi della città (oltre 60 mila residenti).  Un’ampia presenza di attività commerciali e di servizio  contribuisce a conferire al quartiere un’ attrattività che ancora resiste, sebbene  negli ultimi anni sia  venuta meno la centralità delle strutture militari di Maridipart attorno alle quali ruotava parte dell’economia dell’area.

Su via Cesare Battisti, l’asse centrale del quartiere, si concentrerà l’intervento di riqualificazione urbana dell’area, ciò è quanto è emerso nel corso dei diversi i momenti di confronto (tre incontri a partire da febbraio scorso)  tra l’Amministrazione ed il Direttivo  della delegazione Confcommercio Tre Carrare Solito.

“Un percorso improntato al confronto, nel quale– commenta Lelio Fanelli, presidente della delegazione- è emersa da parte della Amministrazione, rappresentata nell’ultimo incontro dagli assessori Manzulli, Viaggiano, Occhinegro e Cataldino (referenti delle Attività Produttive, Lavori pubblici, Urbanistica, Mobilità), attenzione e disponibilità ad individuare soluzioni condivise. Un dialogo aperto dove,  abbiamo anche  avviato ragionamenti che non potranno trovare risposte a breve termine, ma che senz’altro aprono a prospettive di rilancio economico e sociale  dell’area”.

Intanto, si sono poste le basi per partire da subito con un intervento di riqualificazione urbana di via Cesare Battisti, un punto di partenza naturale  considerata la centralità  di  questa lunghissima strada che divide in due  il quartiere ed attorno  alla quale ruota buona parte  dell’offerta  commerciale  dell’area con i  circa 400 tra negozi e pubblici esercizi.

“Ci è stato assicurato che – conferma Fanelli-  terminati i lavori di viale Magna Grecia, si passerà a via Cesare Battisti e che entro Natale 2021 avremo manto stradale e marciapiedi nuovi. E’ previsto pure un intervento di integrazione e miglioramento del verde. L’intervento di riqualificazione riguarderà anche piazza Ramellini, ed è probabile che si riescano ad individuare soluzioni che possano dare un senso estetico ed urbanistico completamente rinnovato alla piazza. Siamo certi che questo percorso porrà le basi per un rilancio sociale oltre che economico del quartiere con beneficio per l’intera comunità ”